instagram

Ci sono sempre state molte voci circa le migliori pratiche di posizionamento degli hashtag su Instagram: didascalia o commento?

E ci sono sostenitori sia dell’uso degli hashtag di Instgram nella didascalia del post, sia  nel primo commento per raggiungere follower e coinvolgerli.

Senza una risposta chiara su come funziona l’algoritmo di Instagram in questo caso, le persone sono arrivate a conslusioni diverse.

Le opinioni degli utenti sull’utilizzo degli hashtag

Gli utenti hanno opinioni contrastanti su come utilizzare gli hashtag sui post di Instagram, ecco alcuni argomenti di discussione:

  • Il coinvolgimento si differenzia a causa del posizionamento dell’hashtag
  • Troppi hashtag sono buoni o cattivi per le prestazioni
  •  Meno hashtag funzionano meglio o peggio
  • L’aspetto generale del post che può sembrare ingombrante o addirittura “spammy” quando si usano troppi hashtag
  • Distraggono dal messaggio
  • Quelli nascosti funzionano meglio o altrettanto bene
  • Gli hashtag nei commenti non funzionano sempre

Una domanda comune tra gli esperti di Instagram ruota attorno agli hashtag: devono comparire nella didascalia principale, potenzialmente ingombrando il messaggio o nel primo commento del post, dando un aspetto più pulito, ma, potenzialmente, a spesa del coinvolgimento?

Lo studio

Una ricerca ha studiato circa 650k post di Instagram, provenienti da 6.784 profili di singoli marchi. I profili dei marchi scelti andavano dai grandi marchi alle PMI. Sono stati forniti dei risultati separati per fornire una migliore visione d’insieme basata sul seguito del pubblico.

Ecco cosa hanno trovato.

Innanzitutto, la ricerca mostra che la stragrande maggioranza dei marchi preferisce posizionare i propri hashtag nella didascalia dei loro post su Instagram.

Dato che meno del 10% dei marchi sta effettivamente inserendo i propri hashtag nel primo commento, è un pubblico abbastanza piccolo per il confronto: è difficile fornire un indicatore accurato quando la maggioranza non utilizza questa opzione.

Come puoi vedere qui, la ricerca ha dimostrato che l’inserimento di hashtag all’interno della didascalia ha consentito di raggiungere, in media, una migliore copertura per i post analizzati, in quasi tutte le categorie. Detto questo, gli aumenti, per la maggior parte, non erano significativi: per i profili con meno di 5.000 follower, la variazione della copertura media per post era solo del 3,5%, mentre per quelli con tra 5.000 e 10.000 follower, la variazione era solo 1,23%. Tuttavia, qualsiasi riduzione significa meno esposizione. I dati qui suggeriscono che mettere i tuoi hashtag nel primo commento probabilmente non vale il vantaggio estetico.

Oltre a ciò, si è scoperto che la maggior parte dei marchi utilizza sette tag per post o fino a 25, con un divario abbastanza significativo tra queste parentesi.

Precedenti ricerche hanno indicato che l’utilizzo tra 9 e 11 hashtag per post porta a un coinvolgimento ottimale, mentre uno studio dell’anno scorso di ha suggerito che nessun hashtag era la cosa migliore.

Molto dipenderà dal tuo pubblico unico e, naturalmente, dagli hashtag specifici che utilizzi, ma in base a questi dati, la maggior parte dei marchi utilizza sette o più tag.

In ogni caso, Instagram ti consente di aggiungere fino a 30 hashtag per post.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here