newsletter

Le newsletter sono uno degli elementi fondamentali dell’email-marketing, un modo diretto e personalizzato per fare web marketing in termini acquisizione di nuovi clienti e fidelizzazione di quelli già acquisiti.

Inizialmente, con l’enorme successo dei social media si è creduto in un tramonto del direct email marketing. Ma ciò non è successo: secondo i dati di Salesforce sullo stato del web marketing nel 2015, le campagne per email e la newsletter continuano a rappresentare un canale privilegiato poiché il 73% dei marketer ritiene l’email il cuore del proprio business, il 60% dei marketer ritiene che l’email sia un mezzo di facilitazione fondamentale per la promozione di servizi e prodotti.

La newsletter è un mezzo per informare i clienti e i potenziali clienti, coloro che cioè si sono iscritti alla lista ma non hanno ancora effettuato un ordine. Ecco che la newsletter può essere il potente mezzo per accompagnarli alla conversione poiché di solito il suo contenuto è promozionale, legato cioè ad un prodotto, un’offerta, un evento come le spese di spedizione gratuite.

Ma la newsletter non ha il solo scopo di portare alla conversione, ma anche di fidelizzare il cliente. Dopo che un cliente ha effettuato l’acquisto infatti occorre mantenere la relazione, mantenere la fiducia per far sì che esso continui ad essere un cliente. Tramite newsletter informative e non solo promozionali, si può raggiungere questo scopo.

I contenuti delle newsletter quindi devono prevedere un’alternanza ed una diversificazione. Inviare solo offerte, troppo frequentemente oppure inviare solo gli ultimi post del blog aziendale può comportare la perdita di alcuni contatti, che si cancelleranno dalla lista.

Per evitare questo e creare una newsletter che incontri gli interessi del target e porti a conversioni, magari anche nel lungo periodo, e che dia luogo a condivisioni e visibilità del brand occorre tener conto di due elementi e della loro combinazione:
-la sezione di mercato a cui rivolgersi: individuare il target e proporre contenuti personalizzati
-il tipo di contenuti che si intende fornire.

Quindi come in ogni strategia di web marketing il primo passo è individuare il target di riferimento e sezionarlo in base alle sue caratteristiche: sesso, età, interessi di coloro che si sono iscritti alla newsletter o ai quali vuoi proporre di iscriverti tramite il form e il consenso informato. Dopodiché in base ai dati raccolti, si invia agli iscritti dei contenuti di qualità altamente personalizzati. I contenuti che hanno successo sono quelli che non solo offrono sconti ma che propongono soluzioni ai problemi e che portano vantaggi all’utente/cliente.

Come fare dunque E-mail marketing e creare una newsletter di successo?

-Creare le liste: ricevere consensualmente gli indirizzi email delle persone. Avere liste proprie consente di avere un canale diretto e la  segmentazione dei contatti.

-Segmentare le liste: offerte e informazioni altamente personalizzate per i contatti

-Rispettare la privacy: usare gli indirizzi mail delle persone che hanno dato il consenso e dare la possibilità di cancellarsi dalla lista in maniera semplice.

-A/B test per migliorare il tasso di apertura delle mail

Praticamente tutti i plugin e servizi di newsletter offrono la possibilità di ottenere condivisioni sui social network e ottenere anche nuovi follower e fans a partire da essa.

Ma di questo parleremo nel prossimo articolo! Non perdetelo!

Alla prossima settimana!

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here