3 consigli per riprenderti in mano la tua vita
Ti senti bloccato

In certe fasi della propria vita, può capitare che ci si senta bloccati su tutti i livelli.

Può trattarsi di un problema sul lavoro, una crisi di relazione oppure uno stop emotivo paralizzante che fa perdere lucidità e determinazione. Ciò che si prova è un senso di impotenza e di confusione che ci porta a chiederci…

“e adesso cosa faccio?”

Niente paura, spesso le presunte cause esterne sono soltanto degli stimoli necessari per uscire dall’impasse, che di fondo è soltanto interiore… una volta ritrovato il proprio centro le piccole e grandi frustrazioni di ogni giorno assumeranno un significato completamente diverso!

Vi racconto la storia, molto significativa, di una vecchia amica.

“Ricordo che in quel periodo stavo davvero male: facevo un lavoro noioso e che non mi appagava, il mio ragazzo era spesso assente e non mi dava le attenzioni che meritavo… mi sentivo in trappola perché non riuscivo né a cambiare lavoro, né a lasciare il mio ragazzo. Passavo notti insonni chiedendomi: cambio o no il mio lavoro? Lo lascio o non lascio? Cosa devo fare?

È inutile dire che i dubbi mi tormentavano, lasciandomi immobilizzata nella disperazione. Poi un giorno decisi di arrendermi, consapevole del fatto che in quel momento non ero in grado di reagire. Nei giorni a seguire non cercai più di risolvere il problema, ma guardando un programma in TV, riscoprii una vecchia passione che avevo completamente abbandonato: il ballo!

Mi iscrissi ad un corso di tango, e mentre ballavo, mentre ero totalmente immersa nella danza, che amavo da morire, stavo bene. Iniziai una relazione clandestina con l’istruttore e facevamo sempre l’amore con una passione travolgente mai provata in passato.

All’esterno la mia vita era la stessa, ma ciò che era cambiato ero io: avevo riscoperto la passione e la voglia di vivere!”

Che cosa ci insegna questa storia?

Che con un cambio di prospettiva, ciò che a causa dei nostri pensieri e giudizi definivamo problema può svanire in pochissimo tempo se si impara a prendersi cura di sé e dei propri bisogni.

Quindi premesso ciò, come si fa ad uscire una volta per tutte dai blocchi dall’impasse emotivo?

Ecco alcuni consigli utili:

1. Elimina giudizi e pensieri tossici.
Ciò che ti fa soffrire maggiormente è il pensiero, il valore e il giudizio che tu dai alla tua situazione di difficoltà. Cambia ciò che puoi cambiare e accetta ciò che non puoi cambiare senza colpevolizzarti o sentirti fuori luogo. Non si può risolvere un problema sullo stesso livello in cui è stato creato. Se sei dentro al problema e ci rimugini continuamente lamentandoti, non fai altro che peggiorare la situazione. Imparando ad accettare che la vita è fatta anche di difficoltà, allora sarà più facile “conviverci” e mutarle. Togli la zavorra del giudizio e troverai la tua strada.

2. Chiedi aiuto
Nei momenti difficili spesso non si vede via d’uscita… nei casi più gravi, in cui il benessere emotivo e fortemente compromesso può essere utile farsi aiutare da professionisti (psicologi, psichiatri, psicoterapeuti, coach, counselor ecc.). Non c’è nulla da vergognarsi, non c’è alcun bisogno di fare gli eroi. Chiedere aiuto è un atto d’amore verso se stessi.

3. Prendi consapevolezza del tuo valore e di ciò che ti piace.
Come tutti gli esseri del cosmo, anche tu sei un essere unico, con le sue tendenze e le sue specifiche caratteristiche. Ciò che è davvero importante per te è diventare ciò che sei nel profondo e vivere la TUA vita, senza fare paragoni e senza avere giudizi intransigenti.

Per fare questo non sono necessari grandi sforzi, ma soltanto dei piccoli cambi di prospettiva: cosa è davvero importante per te? cosa ti piace? Cos’altro c’è nella tua vita? Quanti personaggi sei? Cosa puoi fare? Quali sono i tuoi interessi e le tue passioni?

Cosa ti fa battere il cuore e ti fa sentire vivo e felice? Prendendo consapevolezza del tuo immenso valore, delle tue caratteristiche, dei tuoi valori e del fatto che tutte le risorse sono già dentro di te, allora ti verrà più semplice e naturale orientarti verso il tuo meraviglioso destino… e tutti i tuoi dubbi svaniranno!

“Quando vi ritrovate con le spalle al muro,
rimanete immobili e mettete le radici come gli alberi,
finché da una fonte più profonda non arriva la chiarezza
che vi permette di vedere oltre quel muro”
-Carl Gustav Jung-

di Matteo Zicca
(www.matteozicca.com)

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque − cinque =